Passaggi di Venere a confronto

Illustrazione di Venere nel cielo diurno - mostrata nell'arco di alcuni giorni intorno a quando Venere spazzerà vicino al sole nel nostro cielo in congiunzione inferiore il 26 ottobre 2018. Questa è difficile da vedere dall'emisfero settentrionale! Illustrazione tramite il blog di Guy Ottewell.

Originariamente pubblicato sul blog di Guy Ottewell. Ristampato qui con il permesso.

Il pianeta più luminoso che Venere - il 26 ottobre 2018 - si precipiterà tra noi e il sole.

Il fenomeno è chiamato congiunzione inferiore ("inferiore") del pianeta. Accade ogni 19 mesi e mezzo (cinque volte in ciascuno dei famosi cicli di Venere di 8 anni). E ognuna di queste cinque occasioni ricorrenti ha il suo carattere nettamente diverso - diversi modi di guardare sulla cupola del nostro cielo - a causa di accadere in una posizione diversa nelle orbite di Venere e della Terra intorno al sole. In questa pagina troverai tre immagini della scena appena prima del tramonto. Uno è per l'attuale passaggio di Venere del 26 ottobre 2018 (vedi sopra). Il prossimo è per il precedente passaggio di Venere del 25 marzo 2017 (vedi sotto). E la terza illustrazione (in fondo alla pagina), è per il prossimo passaggio di Venere il 3 giugno 2020.

In anni simili al 2018 - come illustrato dalla tabella in alto - Venus si intrufola, 6 gradi a sud del sole, in modo che le migliori opportunità di visualizzazione siano per gli osservatori dell'emisfero australe.

In anni simili al 2017, Venere si muove a 8 gradi a nord del sole, in modo che gli osservatori attenti (mascherando il sole) abbiano la possibilità di individuarlo intorno al tramonto vicino o anche il giorno della congiunzione.

Negli anni del 2020, Venere si avvicina al passaggio esattamente davanti al sole, come ha fatto l'ultima volta - un transito di Venere - nel 2012.

Si noti che - in tutte queste illustrazioni - la sottile mezzaluna illuminata dal sole di Venere è esagerata per 150 volte; il punto al centro della mezzaluna è la posizione reale del pianeta (e più vicino alla sua dimensione reale). Il sole è esagerato solo per due volte. Non vedrai i dettagli oltre al sole e, si spera, a Venere, ma ti dicono il modo in cui stai guardando il sistema solare e l'universo.

Illustrazione di Venere e del sole nel cielo diurno, all'epoca della congiunzione inferiore di Venere il 25 marzo 2017. Dall'emisfero settentrionale, potremmo aver visto Venere vicino o addirittura il giorno della congiunzione. Illustrazione tramite il blog di Guy Ottewell.

Illustrazione di Venere e del sole nel cielo diurno, all'epoca della congiunzione inferiore di Venere del 3 giugno 2020. Venere si avvicina al passaggio diretto tra noi e il sole, creando un transito di Venere, come è accaduto nel 2012. Illustrazione via Blog di Guy Ottewell.

Concludendo: tre illustrazioni - una del 2017, una del 2018 e una del 2020 - mostrano il diverso carattere dei passaggi di Venere tra noi e il sole in congiunzione inferiore.