Spazio

Trovato: 3 buchi neri a causa della collisione

Trovato: 3 buchi neri a causa della collisione

Gli astronomi che lavorano con i dati dell'Osservatorio ai raggi X di Chandra basato sullo spazio hanno dichiarato questa settimana (25 settembre 2019) di aver individuato tre buchi neri supermassicci in un percorso di collisione. Il sistema in cui si sta verificando questa tripla fusione del buco nero si chiama SDSS J0849 + 1114
Nuove intuizioni sui cloud-top e sulla super-rotazione di Venere

Nuove intuizioni sui cloud-top e sulla super-rotazione di Venere

Giornata di Venere in falsi colori tramite il team di progetto PLANET-C / EuroPlanet. La navicella spaziale giapponese Akatsuki - nota anche come Venus Climate Orbiter - è iniziata in modo roccioso ma ha inviato dati utili da Venere ormai da diversi anni. Akatsuki fu lanciato a maggio 2010, ma non riuscì a entrare in orbita attorno a Venere nel dicembre di quell'anno.
La NASA crea una straordinaria nuova visualizzazione del buco nero

La NASA crea una straordinaria nuova visualizzazione del buco nero

Fai clic per vedere più angoli. | Il buco nero è visto quasi al limite in questa nuova visualizzazione della NASA. Il turbolento disco di gas attorno al foro assume un aspetto a doppia gobba. L'estrema gravità del buco nero altera i percorsi di luce provenienti da diverse parti del disco, producendo l'immagine deformata. &
Gli astronomi rilasciano la prima vera immagine del buco nero

Gli astronomi rilasciano la prima vera immagine del buco nero

Non è una simulazione. Non è il concetto di un artista. È la prima immagine radio di un buco nero, nella galassia M87. Questa immagine a lungo cercata fornisce le prove più forti fino ad oggi sull'esistenza di buchi neri supermassicci e apre una nuova finestra sullo studio dei buchi neri, dei loro orizzonti di eventi e della gravità. Imm
L'astronomo indaga sull'idea dei "lurker" di ET

L'astronomo indaga sull'idea dei "lurker" di ET

Visualizza ingrandito. | Asteroid 2016 HO3 è un oggetto co-orbitale, o quasi-satellite. È un oggetto naturale la cui orbita attorno al sole lo tiene vicino alla Terra. Un nuovo studio suggerisce che è il nascondiglio perfetto per una sonda extraterrestre, o "lurker". Immagine via NASA / JPL-Caltech / James Benford. P
Venere è mai stata abitabile?

Venere è mai stata abitabile?

Il concetto dell'artista di un antico pianeta Venere, con un oceano poco profondo. Immagine via NASA. Il secondo pianeta verso l'esterno del nostro sole - Venere, chiamato per la dea romana dell'amore - è il gemello vicino della Terra per dimensioni e densità. Ma è un posto infernale, con dense nuvole di anidride carbonica intrecciate con acido solforico. L
Venere sarà al centro dell'attenzione nella campagna di osservazione dell'ottobre 2020

Venere sarà al centro dell'attenzione nella campagna di osservazione dell'ottobre 2020

Visualizza ingrandito. | Questo grafico raffigura il lungo percorso di BepiColombo verso Mercurio. La navicella spaziale lanciata nel 2018. Volerà sulla Terra una volta, Venere due volte e Mercurio 6 volte prima di entrare in orbita nel dicembre 2025. Immagine via ESA. Nell'ottobre 2020, Venus sarà al centro di una campagna internazionale di osservazioni coordinate, che coinvolge i veicoli spaziali ESA-JAXA BepiColombo e JAXA Akatsuki, oltre a più telescopi terrestri e scienziati planetari in tutto il mondo. L
Utilizzo dei modelli 3D nella ricerca della vita su Marte

Utilizzo dei modelli 3D nella ricerca della vita su Marte

Ecco un pezzo di uno dei nuovi modelli 3-D appena creati per aiutare il rover Rosalind Franklin dell'ESA a esplorare Marte nel 2021. I modelli sono così dettagliati che mostrano, ad esempio, come dune che si increspano nei crateri, come vedi qui. Immagine via TU Dortmund / NASA / JPL-Caltech / Europlanet.
Perché dobbiamo tornare a Venere

Perché dobbiamo tornare a Venere

Il 5-6 giugno 2012, il Solar Dynamics Observatory della NASA ha raccolto immagini di uno degli eventi solari più rari prevedibili: il transito di Venere attraverso la faccia del sole. Immagine via NASA / SDO, AIA Di Paul K. Byrne, North Carolina State University Proprio accanto, cosmologicamente parlando, c'è un pianeta quasi esattamente come la Terra.
Sembra che il buco nero della Via Lattea stia diventando più affamato

Sembra che il buco nero della Via Lattea stia diventando più affamato

Il concetto dell'artista di un oggetto chiamato S0-2 in orbita attorno al buco nero supermassiccio della nostra Via Lattea. Gli astronomi hanno rintracciato questo oggetto per anni, sperando di catturarlo cadendo oltre l'orizzonte degli eventi della buca. Non è rientrato, ma il suo approccio ravvicinato nel 2018 potrebbe essere uno dei motivi dell'appetito crescente del buco nero ora.
Un esodo da fusione potrebbe spiegare la Stella di Tabby?

Un esodo da fusione potrebbe spiegare la Stella di Tabby?

Il concetto dell'artista di un ipotetico anello irregolare di polvere che causa il misterioso oscuramento della Stella di Tabby, noto anche come KIC 8462852 o Boyajian's Star. Immagine via NASA / JPL-Caltech / Columbia University. Tabby's Star - alias KIC 8462852 o Boyajian's Star - è stato affascinanti astronomi e pubblico allo stesso modo negli ultimi anni, con i suoi strani bruschi dimmer di luminosità.
La pulsar 2 ° più veloce, ora con raggi gamma

La pulsar 2 ° più veloce, ora con raggi gamma

Il concetto dell'artista di una pulsar. In questa illustrazione, la pulsar oscilla i suoi raggi radio (verde) e raggi gamma (magenta) oltre la Terra ad ogni giro, in modo che la vediamo pulsare. Immagine via NASA. Le esplosioni di supernova possono schiacciare le stelle ordinarie in stelle di neutroni, composte da materia esotica ed estremamente densa
No, l'asteroide 2007 FT3 non colpirà la Terra a ottobre

No, l'asteroide 2007 FT3 non colpirà la Terra a ottobre

Questa illustrazione mostra le posizioni della Terra e dell'asteroide 2007 FT3 il 3 ottobre 2019. Nota l'orbita della roccia spaziale (non l'oggetto stesso) si avvicina all'orbita della Terra. Immagine via NASA / JPL. Asteroid 2007 FT3 - una roccia spaziale di 1.115 piedi (340 metri) - appare nei titoli del giorno del giudizio che suggerisce che l'asteroide potrebbe colpire il nostro pianeta il 3 ottobre 2019
Un enorme vulcano sulla luna di Giove Io esploderà questo mese?

Un enorme vulcano sulla luna di Giove Io esploderà questo mese?

Visualizza ingrandito. | Mosaico di immagini Voyager 1 - acquisito nel 1979 - che mostra una vasta area delle pianure vulcaniche sulla luna di Giove Io. Numerose calderas vulcaniche e flussi di lava sono visibili qui. Loki Patera, un lago di lava attivo, è la grande caratteristica nera a forma di U, circa al centro, verso il fondo di questa immagine.
Gli anelli di Saturno sono giovani o vecchi?

Gli anelli di Saturno sono giovani o vecchi?

Visualizza ingrandito. | Saturno, tramite l'astronave Cassini. Immagine via NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute / Europlanet. Quattro decenni fa, quando stavo imparando per la prima volta l'astronomia, tutti presumevamo che gli iconici anelli di Saturno fossero sempre stati lì, vecchi quanto il sistema solare stesso.
La chiazza verde misteriosa appare e scompare nella galassia lontana

La chiazza verde misteriosa appare e scompare nella galassia lontana

Questa immagine a luce visibile della Fireworks Galaxy (NGC 6946) proviene da Sloan Digital Sky Survey. È sovrapposto ai dati del telescopio a raggi X NuSTAR della NASA (in blu e verde). La chiazza verde misteriosa è verso il centro della galassia, apparentemente coincidente con uno dei suoi bracci a spirale.
K2-18b è davvero una super-Terra abitabile?

K2-18b è davvero una super-Terra abitabile?

Il concetto dell'artista di K2-18b, così come un altro pianeta in questo sistema, K2-18c, con sullo sfondo la stella madre, una nana rossa. Immagine tramite Alex Boersma / iREx. Un paio di giorni fa, EarthSky riferì che per la prima volta in assoluto, il vapore acqueo era stato rilevato nell'atmosfera di un esopianeta super-Terra potenzialmente abitabile.
Gli astronomi spiano un secondo visitatore interstellare

Gli astronomi spiano un secondo visitatore interstellare

Questa illustrazione raffigura la traiettoria dell'oggetto ora noto come C / 2019 Q4. Considerato un possibile oggetto interstellare, non si avvicinerà più alla Terra di circa 190 milioni di miglia (300 milioni di km). Immagine via NASA / JPL-Caltech. Gli astronomi stanno ronzando questa settimana su un oggetto appena scoperto che sembra provenire dallo spazio interstellare.
Il buco nero di una galassia lontana visto brillare inaspettatamente

Il buco nero di una galassia lontana visto brillare inaspettatamente

Una vista a raggi X del buco nero attivo al centro della galassia distante GSN 069, a circa 250 milioni di anni luce di distanza. La parte superiore dell'animazione mostra le osservazioni del telescopio spaziale a raggi X dell'ESA XMM-Newton. Il grafico nella parte inferiore mostra le variazioni della luminosità dei raggi X del buco nero rispetto al suo livello 'dormiente'.
Doug Finkbeiner: bolle di energia giganti scoperte nella galassia della Via Lattea

Doug Finkbeiner: bolle di energia giganti scoperte nella galassia della Via Lattea

Le immagini della Via Lattea - la nostra galassia domestica - mostrano in genere un'immensa banda polverosa di stelle. Ma potremmo dover rivedere il quadro. Questo perché, nel novembre del 2010, un team guidato dall'astrofisico di Harvard Doug Finkbeiner ha scoperto due gigantesche bolle piene di energia che si estendono dal centro della galassia.